Arte

Attraversare l’opera d’arte: la Transavanguardia

Tra il ’70 e l’80 a farla da padrona è l’arte italiana ed in particolare Achille Bonito Oliva con la “sua” Transavanguardia. “La transavanguardia ha risposto in termini contestuali alla catastrofe generalizzata della storia e della cultura, aprendosi verso una posizione di superamento del puro materialismo di tecniche e nuovi materiali e approdando al recupero dell’inattualità della pittura, intesa come capacità di restituire al processo creativo il carattere di un intenso erotismo, lo spessore di un’immagine che non si priva… Leggi tutto »Attraversare l’opera d’arte: la Transavanguardia

NEW POP ART. L’ALTRA STORIA DEL POP!

Ci sono Warhol, Liechtenstein e Johns in un locale chiamato Pop Art e poi, in un angolo, sedute in disparte ci sono Idelle Weber, Evelyne Axell e Marjorie Virginia Strider. Il primo tavolo è stracolmo di gente estasiata, che ammira le produzioni artistiche di questi tre uomini che verranno ricordati per sempre nella storia dell’arte mondiale. Del resto, è stato lo stesso Warhol a dare l’idea del nome al proprietario del locale. Siamo tra lo sciame di persone che si… Leggi tutto »NEW POP ART. L’ALTRA STORIA DEL POP!

La cultura di massa non si ferma: Neo Pop Art!

Neo Pop Art. Il nuovo capitolo di quell’affascinante storia che è la Pop Art. Quando, come e perché. La prima volta che si sente parlare di POP ART non è in America, come molti pensano, ma in Inghilterra nel 1952 quando il britannico Eduardo Paolozzi, insieme a Richard Hamilton e Nigel Henderson, fonda l’Indipendent Group con l’intento di unire la cultura popolare alle arti visive. Quando si inizia a parlare di Neo POP ART? Il passaggio da Pop Art a… Leggi tutto »La cultura di massa non si ferma: Neo Pop Art!

L’elefante e la colomba: Diego e Frida

Una delle storie d’amore più chiacchierate, tormentate, ingarbugliate, fuori dagli schemi, surreali, che la storia dell’arte abbia mai avuto. Diego e Frida. L’elefante e la colomba: Diego e Frida “Io vorrei essere quello che voglio, dietro lo schermo della pazzia: sistemerei fiori, tutto il giorno; dipingerei il dolore,l’amore e la tenerezza, riderei senza freno della stupidità degli altri e tutti direbbero: poveretta, è matta. (Sopratutto riderei di me.) Costruirei il mio mondo, che finché io vivessi sarebbe d’accordo con tutti i… Leggi tutto »L’elefante e la colomba: Diego e Frida

5 libri sul Surrealismo

Per gli amanti dell’arte e gli appassionati dell’avanguardia artistica del ‘900: 5 libri sul Surrealismo. All’interno di questa selezione alcune chicche letterarie da non lasciarsi sfuggire. Dalì: La mia vita segreta “Ho trentasette anni. È il 30 giugno 1941, giorno in cui promisi di consegnare questo manoscritto all’editore. Ho appena finito di trascriver qui i segreti della mia vita; la mia vita soltanto, infatti, mi conferisce l’autorità di farmi ascoltare. Desidero essere ascoltato. Sono l’incarnazione più rappresentativa del dopoguerra europeo,… Leggi tutto »5 libri sul Surrealismo

Il Surrealismo ed il gruppo degli anni Trenta

L’avanguardia del ‘900 che ha anticipato il 21esimo secolo raccontata da Breton, Dalì, Magritte, Mirò ed Ernst. Era il 1917 ed al Theatre René-Maubel di Parigi andava in scena “Le mammelle di Tiresia” opera teatrale nata dal testo- dall’omonimo titolo-(scritto nel 1903) di Guillaume Apollinaire che lo definì “dramme surréaliste”. Fu in quella occasione che nacque il termine “surrealismo”. Ed è ad Apollinaire, scomparso nel 1918, che dobbiamo il termine “surrealismo” nonostante Breton ne rivendichi l’invenzione quando nel 1924 litigò… Leggi tutto »Il Surrealismo ed il gruppo degli anni Trenta